Call 2

(+39) 342.9319254 - (371.3118412)

itarzh-TWenfrdejaptrusrskslestr

centro commerciale1

0
Il tuo carrello è vuoto!

sculdascia

  • La Sculdascia

    La “sculdascia” o “scodosia” è una parola longobarda di significato incerto: si pensa che sia unita a un ente militare, giuridico ed amministrativo retto dalla sculdasia e sopra di questi i Duchi o i Gastaldi o dalla stessa Corte regia.

    Montagnana era un centro importante già “in illo tempore” e centro della sculdascia; dai Longobardi passa in mano dei Carolingi i quali allargarono il Ducato del Friuli aggiungendovi i territori di Treviso, Vicenza, Verona e Monselice che comprendeva anche la sculdasia di Montagnana.

    Del Castello si conosce una triste storia però che rispecchia la fedeltà dei personaggi al signore: all’arrivo delle truppe della Serenissima Repubblica di Venezia (1405), Tomaso da Montagnana, il Potestà cittadino per conto di Francesco Novello da Carrara, rifiutò di seguire il suo popolo nella dedizione della Dominante e restò fedele al suo signore fino all’ultimo, asserragliandosi con pochi fedelissimi all’interno della Rocca degli Alberi (fortalezza inespugnabile voluta da Francesco il Vecchio da Carrara nel XIV secolo).

    Riuscì a resistere per alcuni giorni, fino a che il Castello venne occupato e Tomaso fu giustiziato.

    sculdascia

    http://lastoriaviva.it/la-sculdascia-di-montagnana/